Crea sito
Le Illustrastorie

I punti cardinali: Sud ☀️

Guardava il mare con espressione sognante: lo specchio d’acqua rifletteva la luce sulla pelle imbrunita dal sole caldo, l’orizzonte si perdeva nei colori dell’azzurro, del verde acqua e del turchese, e la brezza marina le fece scivolare un ricciolo biondo sulla fronte; se lo portò dietro all’orecchio distrattamente, un gesto che faceva spesso senza nemmeno rendersene conto. Il sole era ancora alto in cielo e il caos della città sembrava molto lontano, infatti riusciva a percepire soltanto l’infrangersi delle onde sul bagnasciuga; alzò lo sguardo ad inseguire un gabbiano che planava su uno scoglio e si destò dalla sua lunga riflessione.
Sud era uno spirito libero, non amava le regole, viveva alla giornata e si affidava sempre al suo istinto, forse per questo era stata la prima a lasciare la casa di famiglia con in spalla il suo zaino giallo e tanti sogni da rincorrere. Aveva viaggiato tanto lungo tutte le coste del mondo e non si era mai stancata del mare: era un po’ il suo elemento dopotutto.
Guardò l’orologio dal cellulare, ancora un po’ pensierosa, e dopo pochi attimi, come se l’interlocutore sapesse che lo stava tenendo tra le mani, le arrivò un messaggio: “Nord ha bisogno di noi”. Il cuore iniziò a batterle forte, quelle poche parole le avevano innescato un meccanismo di ansia e allo stesso tempo di gioia. Non vedeva le sue sorelle da anni eppure in quei giorni si sentiva inquieta, come se una parte di lei si sentisse in agitazione senza un motivo apparente.
Vuoi vedere che, dopo tutto, lei e le sue sorelle erano sempre connesse empaticamente?

© Nicoletta Froechlich 2019

© Rosa Ingenito 2019