Crea sito
Leggende d'autore

La leggenda della campanella di San Michele

Se mi seguite sui social, saprete che il weekend appena trascorso l’ho passato sull’isola di Capri. Un’isola meravigliosa che vi consiglio di visitare…è tra le cose da fare almeno una volta nella vita, ve lo assicuro!

Intorno a quest’isola, oltre alla bellezza dei panorami, al profumo di pini e ai tramonti che ricordano quelli della Grecia, gira anche una leggenda: la leggenda della campanella di San Michele.

La conoscete? Se la risposta è no, allora continuate la lettura:

C’era una volta un pastorello, orfano di padre, che non possedeva niente se non una pecorella. Un giorno, il fanciullo si attardò a raccogliere dei fiori e – senza che se ne rendesse conto – la pecorella sparì dalla sua vista. Affranto, si disperò “La mia unica pecorella è perduta! Come farò adesso?” ma, ad un tratto, gli parve di sentire il tintinnio di una campanella e, convinto che fosse quella che la sua pecorella portava a collo, si precipitò nella direzione del suono.

Corse a piedi nudi, tra i rovi e i sassi, mentre il sole calava sempre più; era ormai buio quando arrivò sull’orlo di un burrone ma d’improvviso vide una sagoma circondata da una luce dorata. Era San Michele, a dorso del suo cavallo bianco. Il fanciullo rimase spiazzato e stupito da quell’apparizione e senza che riuscisse a dire una sola parola, udì la voce del santo: “Bimbo mio” – e si sfilò dal collo una campanella che gli pendeva sul petto – “prendi questa e segui sempre il suo suono, ti salverà da ogni pericolo”.

Il pastorello, tremante per la gioia, prese la campanella e quando si rimise in cammino ritrovò la sua adorata pecorella. Poi si diresse verso casa, felice con la sua pecorella, portando in dono alla sua mamma la campanella. Da allora la sua vita cambiò e ogni suo desiderio si avverò.

E’ grazie a questa leggenda che si è soliti regalare una campanella di Capri ad una persona speciale perché, ad ogni rintocco, ogni suo desiderio si possa avverare.

Io ne scelta una con i girasoli, il mio fiore preferito, e l’ho regalata a Mauro. (e a chi se no?! :P)

Cosa ne pensate? A me piace credere che tutte le leggende siano vere e che questa campanella possa davvero portare fortuna :)