Crea sito
Le Illustrastorie

I colori complementari : Blu e Arancione 💙🧡

Era seduta in riva al mare: i piedi sporchi di quella sabbia bianca così fine da entrare nei posti più nascosti, il viso rigato di lacrime e una lettera stropicciata tra le mani. 《Che buffo》, aveva pensato prima di aprire la busta, 《siamo nel 2019 e c’è ancora qualcuno che scrive le lettere》: un gesto ormai inconsueto, un gesto d’altri tempi, un gesto semplice ma di grande valore, come a voler dire “Io ci tengo a te e ti scrivo una lettera”. Tutto questo girava e rigirava nella mente di Arancione, colta da un’improvvisa morsa allo stomaco; rilesse, ancora e ancora, quelle pagine sgualcite umide di lacrime, su cui risaltava una grafia piccola e tremolante: quella della sua mamma, Blu. Arancione e Blu erano sempre state un po’ come il sole e la luna: simili in pochissime cose e totalmente diverse su altre, vedevano il mondo al contrario ed erano quasi sempre in disaccordo; battibeccavano di continuo ma, subito dopo, si farcivano a vicenda di grandi risate ed erano l’una il conforto dell’altra, seppur a volte in modi un po’ bizzarri. Insomma, mamma e figlia si dimostravano l’affetto a modo loro, senza abbracci né carezze ma con ironia e complicità.
Un alito di vento attraversò il mare e Arancione rabbrividì; ripiega la lettera, la ripose nella busta e la ricacciò nella sua borsetta verde. Fissò l’orizzonte e continuo sommessamente a piangere. Blu le aveva scritto una lettera di addio prima di lasciare questa terra e le parole che erano rimaste impresse nel cuore e nella mente della figlia furono:
Sarò sempre lì dove si incontrano il blu e l’arancione: nel tramonto del sole sul mare.

© Nicoletta Froechlich

© Rosa Ingenito